Visite: 46

In seguito al notevole incremento dei contagi, visto quanto disposto dal Decreto Legge n.1 del 7 gennaio 2022 e dalla Nota congiunta prot. n.11 del 08.01.2022 del Dipartimento per le risorse umane, finanziarie e strumentali del M.I. e della Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria, si comunicano alcune regole organizzative da osservare in Istituto a seguito dei citati provvedimenti normativi.

È fatto divieto di accedere o permanere nei locali dell’Istituto:

  • a chiunque presenti sintomatologia respiratoria o temperatura corporea superiore a 37,5°;
  • a chiunque si trovi in regime di isolamento (in quanto positivo al SARS-CoV-2) o sottoposto a misura di quarantena (in quanto contatti ad alto rischio di casi positivi).

In merito alla pausa merenda si comunica che:

  • i distributori automatici saranno temporaneamente spenti fino a data da destinarsi, per evitare assembramenti nei pressi degli stessi: si consiglia agli studenti di portare cibi e bevande da casa oppure di utilizzare il servizio bar con le liste che continuerà regolarmente;
  • la pausa merenda si svolgerà esclusivamente nelle aule, osservando le distanze prescritte, sotto la sorveglianza del docente in servizio, che non dovrà lasciare la classe fino al termine della stessa;
  • le uscite dalle aule devono avvenire uno studente per volta;
  • per tutta la durata della ricreazione e al cambio d’ora è vietato lasciare la propria classe: le uscite strettamente necessarie devono essere richieste ai docenti dell’ora.

Si ricorda inoltre che:

  • sono vietati assembramenti nei corridoi;
  • gli studenti e il personale hanno l’obbligo di indossare sempre la mascherina (si consiglia si utilizzare il tipo Ffp2) e di igienizzare frequentemente le mani, in particolare tutte le volte che si toccano superfici comuni;
  • tutti i locali devono essere arieggiati ad ogni cambio dell’ora e quanto più possibile;
  • è obbligatorio il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro;
  • occorre giustificare tempestivamente le assenze, producendo le autocertificazioni previste. La mancata tempestiva giustificazione potrebbe comportare l’allontanamento dello studente da scuola.

In questo momento così complicato e delicato è necessaria la collaborazione e l’impegno comune per preservare la salute di tutti.

Comunicato 238-165 del 10 gennaio 2022

Ripresa delle attività didattiche: indicazioni operative
Torna su